Apple ha iniziato rifiutare le app che condividono i dati di localizzazione a terzi

Non è mai eccessivo ricordare quanto sia differente la politica di Apple nei confronti dei dati personali rispetto a quella di Google e Facebook. Questi sono i big della pubblicità online e il loro business si fonda proprio sulla conoscenza delle abitudini degli utenti, la profilatura e l'indirizzamento di messaggi pubblicitari targettizzati, mentre Apple vende hardware, software e servizi, dimostrandosi molto più attenta alla privacy. Un ennesimo esempio di questo comportamento ci arriva oggi grazie alla segnalazione di 9to5mac, il quale ha scoperto che negli ultimi giorni l'azienda di...

Non dimenticare di condividere l'articolo tramite i bottoni sottostanti, cliccare mi piace sulla nostra pagina Facebook, seguirci su Twitter e mettere +1 sul nostro profilo Google+.

Condividi

Si ricorda che AppleLife è un aggregatore di notizie i cui contenuti, scritti da terzi, provengono da fonti selezionate del settore.

Pubblicato Wednesday, 9 May