Come impostare Adobe After Effects in inglese su macOS in italiano

Una stranezza dei software Adobe è che, per alcune cose, ognuno si comporta a modo suo. In generale vi è un filo conduttore – le interfacce, le icone e l'impianto generico dei menu è coerente – e si possono passare i file da un'app all'altra nel modo più semplice possibile. Tuttavia ognuno dei software che compongono il pacchetto della Creative Suite ha una storia diversa e alcuni derivano persino da acquisizioni, per cui hanno mantenuto una coerenza storica interna per traghettare nel migliore dei modi gli utenti pre-esistenti. Ciò non...

Non dimenticare di condividere l'articolo tramite i bottoni sottostanti, cliccare mi piace sulla nostra pagina Facebook, seguirci su Twitter e mettere +1 sul nostro profilo Google+.

Condividi

Si ricorda che AppleLife è un aggregatore di notizie i cui contenuti, scritti da terzi, provengono da fonti selezionate del settore.

Pubblicato Thursday, 10 May